La Compagnia

Siamo un gruppo di amici amanti del teatro, attori amatoriali che si divertono e si emozionano a divertire ed emozionare il pubblico con commedie ed opere che per primi amano e quindi interpretano con grande amore.

Un gruppo variegato di persone che da anni calcano le scene di molti teatri, più o meno importanti, provenienti da diverse scuole di teatro fiorentine, accumunati dalla grande passione del teatro, ognuno con un proprio ruolo, ed entusiasti ogni volta di rimettersi in gioco, con nuovi e diversi personaggi.

W il teatro ….. a presto !

Adriana Carta

Formazione: Adriana Carta ha iniziato il suo percorso teatrale nel 2013 seguendo con passione i corsi della scuola di recitazione “Labad Laboratori Teatrali” sotto la guida esperta della regista Gabriella Del Bianco.

Nel 2017 segue uno speciale corso formativo “Padronanza e consapevolezza del gesto e del movimento corporeo” dell’attore Riccardo Naldini. Nel 2018 si iscrive al “Corso di doppiaggio cinematografico finalizzato all’acquisizione della tecnica dei linguaggi scenici” tenuto dal docente Paolo Spennato.

Teatro: 150 la gallina canta (A. Campanile); Fools (Neil Simon); Le Morbinose (C. Goldoni);Il delitto di Dr . A. Saville (O.Wilde) Così è se vi pare (Pirandello); Speriamo che sia Femmina (M. Cesari)

Filmografia: La Marionetta (regia S. Salucci); Mio Padre (regia S. Salucci) entrambi i corti finalisti al 5° concorso Firenze Filmcorti Festival Rive Gauche 2018

Documentari: Esplorando (regia S. Salucci)

Alessandro Masini

Formazione: Ho frequentato un triennio di laboratori teatrali presso LABAD di Gabriella Del Bianco.

Stage formativo con Riccardo Naldini “Movimento e corpo nell’attore”.

Teatro:”Fools ” di Neil Simon; ” Le donne del Buon Umore” di Goldoni; ”Delitto a casa Roung” di A. Campanile; ” Speriamo che sia Femmina ” adattamento teatrale di M. Cesari.

Ho partecipato al back stage di Sorelle Materassi messo in scena al Teatro Monni di Campi Bisenzio.

Antonietta Paulozza

Nata a Termoli nel ‘78, vive a Firenze dal 2006.

Laureata in Ingegneria Chimica a Pisa, lavora attualmente come Program Manager.

Sposata con 3 figli: Lorenzo, Sara e Dafne.

La passione per il teatro nasce durante l’università; a Pisa entra a far parte della Compagnia Il Canovaccio con la quale ha portato in scena “ Toccata e Fuga” di Derek Benfield, “La strana Coppia” di Neil Simon, “ L’albergo del libero scambio” di Georges Feydeau.

Trasferitasi a Firenze ha frequentato corsi di teatro e recitato in diversi spettacoli tra cu: “Le Baccanti” di Euripide (regia P. Bartolini); “10 piccoli indiani” di A.Christie (regia Mara Chiarini Ravenni); “L’acqua minerale” di A.Campanile (G.Del Bianco).

Dal 2017 al 2019 ha frequentato il corso teatrale presso il Reims apprendendo i principi del Metodo Costa.

Carolina Chellini

Formazione: 2002/2003 ‐ corso di teatro c/o il laboratorio della Compagnia “ L’Essere” di M. Chiarini Ravenni, 2004/2005 – laboratorio teatrale Labad di G. Del Bianco, 2005/2006 corso di teatro alla scuola “Il genio della Lampada”, 2012/2018 – corso di teatro avanzato c/o Laboratori teatrali Labad di G. Del Bianco.

Teatro: “ Il povero Piero” di A. Campanile, nella parte di Lola e dell’agente delle Pompe funebri ( personaggio maschile ) spettacolo finale di “ Arsenico e vecchi merletti” di J. Kesserling, nella parte del tenente Klein ( personaggio maschile) ‐ musical “ les Miserables” di V. Hugo ‐ “Prima pagina” di B. Hecht e C. McArthur ‐ “ la sconcertante Signora Savage “, di J. Patrick ‐ “ Il Povero Piero” di A. Campanile ‐ “Sorelle Materassi” di A. Palazzeschi ‐ “ dal Voi al Tu” di M.R. Cuomo Lanzara nella doppia parte di Priscilla e Stefania ‐ messa in scena della commedia “ Speriamo che sia Femmina “.

Cecilia Sarti

Quattro anni fa una mia carissima amica mi convinse a partecipare ad un laboratorio di teatro, essendo in pensione mi dissi perché no.

Contrariamente alle aspettative sono ancora non solo interessata ma molto divertita a recitare e ancora di più insieme ad altri amici abbiamo dato vita a questa compagnia teatrale.

Ho interpretato vari personaggi sia maschili che femminili, fare teatro anche se amatoriale costituisce una svolta nella vita a qualsiasi età, io ho già 64 anni. Il teatro ci porta ad una vera introspezione di noi e un approfondimento di chi siamo.

Ci porta a continuare vivere nella piena socialità ed ad approfondire il proprio vissuto insomma è un successo nella vita quotidiana .

Cinzia Mazzolli

Formazione: Laboratorio di teatro dal 2014/2018 presso teatro Sancat‐Firenze con LABAD Laboratori Teatrali di Gabriella del Bianco.

Stage formativo “Movimento e corpo nell’attore” con Riccardo Naldini.

Teatro: “150 la Gallina canta ” di A. Campanile, “ L’orrenda parola” di A. Campanile; “Fools ” di Neil Simon,” Le sorelle Materassi di A. Palazzeschi adattamento di Pelagatti con la regia di G. Del Bianco al Teatro Monni; ” il Povero Piero” di A. Campanile, Il delitto del Dr A. Saville di O. Wilde, “ Speriamo che sia Femmina” adattamento teatrale di M. Cesari.

Elena Aiazzi

Ho iniziato a recitare, come molti, nelle attività extrascolastiche alle elementari e nel teatro della mia parrocchia di San Francesco a Firenze, in quello che diventerà il teatro le Laudi A 18 e 19 anni ho avuto la possibilità di frequentare due corsi di mimica della scuola di Orazio Costa presso la Pergola. Successivamente, a 23 anni, per seguire sempre la mia passione teatrale e migliorarmi nella tecnica, ho frequentato per due anni il corso di recitazione presso il teatro Oriuolo con Gino Susini.

Nel 1992 abbiamo fondato la compagnia teatrale “Carro di Tespi” di cui ho fatto parte fino al dicembre 1995, con la quale abbiamo fatto diverse rappresentazioni nei teatri fiorentini (Laudi, Cestello, Boschetto) e della provincia: L’allegra verità di Noel Coward (Lisa Essendine), Le sorprese del divorzio di A.Bisson e A.Mars (Mme. Diana) di cui ho curato anche la regia e la Tela del Ragno di Agatha Christie in cui ho interpretato la protagonista, Clarissa. Dal 1996 con l’arrivo del mio primo figlio, ho dovuto sospendere la mia attività teatrale. Riprendo con grande entusiasmo a lavorare nella nuova compagnia di cui ho l’onore di fare parte….

Gabriella Gazzaneo

Formazione: Dal 2003 nel laboratorio Sancat Labad impara il metodo Orazio Costa e approfondisce mediante stage con Riccardo Naldini.

Tra gli autori portati in scena nel corso degli anni ci sono Sheakepeare – Campanile – Goldoni – Niccodemi – Pirandello ‐ Palazzeschi – Plauto – Wilde – De Filippo ed altri minori.

Porta inoltre in scena varie letture drammatizzate e cori scenici.

Incastrati tra lavoro, famiglia e teatro riesce a esaudire anche l’altra passione, di natura diametralmente opposta , ma sempre interessante , stare davanti ad una macchina da presa invece che sul palcoscenico.

Negli anni riesce ad essere comparsa , alle volte figurante speciale con battute, in molte produzioni nazionali ed internazionali in film , fiction e spot pubblicitari sul circuito televisivo e web.

Mauro Cesari

Formazione: Laboratorio di teatro dal 2014/2018 presso teatro Sancat‐Firenze con LABAD di Gabriella del Bianco

Corso “Potere della parola” di Gabriella Del Bianco.

Stage formativo “Movimento e corpo nell’attore” con Riccardo Naldini.

Teatro: “150 la Gallina canta ” di A. Campanile; ” Fools ” di Neil Simon; ” Un Regista particolare” ;” Dal voi al tu” adattamento di G. Del Bianco; ” il Povero Piero” di A. Campanile;”Il delitto del Dr A. Saville” di O. Wilde, Speriamo che sia Femmina adattamento teatrale di M. Cesari.

Autore di alcuni testi teatrali come “un Regista superbo” e l’adattamento teatrale del film di Mario Monicelli, da un soggetto di Pinelli “Speriamo che sia Femmina”

E’ presidente della Compagnia de’ Medici

Massimo Magazzini

Formazione: Laboratorio di teatro triennale 2001/2003 presso teatro Sancat‐Firenze con Gabriella del bianco.

Scuola triennale di recitazione presso Coro Drammatico Renato Condoleo‐Firenze.

Corso di formazione per attori, metodo mimico Orazio Costa con Paolo Bussagli.

Scuola nazionale di comicità Massimo Troisi 2008/2009/2010, Il teatro alla radio, nuove drammaturgie sonore, Stage “ Vite singolari” con Mamadou Dioume. La commedia dell’arte con Angelo Savelli. Corso di drammaturgia con Stefano Massini. Laboratorio di scrittura e messa in scena con L. Brizzi e M. Zannoni. Life Laboratorio di scrittura sull’autobiografia tetrale con Francesca Sanità e Chiara Guarducci. Corso sul personaggio con Alessandro Riccio. Percorso formativo “movimento e corpo nell’attore” con Riccardo Naldini. Due Seminari intensivi di recitazione con Daniele Favilli. Corso biennale avanzato di recitazione con Alessandro Riccio, presso Tedavi‘98, Laboratori intensivi di monologo “L’attore in una stanza” con Luciano Melchionna Stage A 27/01/19 Stage B 23/03/19, Master class di “Movimento scenico” con Oleg Snopkov 29/04/19.

Teatro: L’anfora di A. Campanile, Sogno di una notte di mezza estate di W. Shakespeare, Le nuvole di Aristofane, La morsa di Pirandello, Il torchio di P. Bussagli , Processo ad Artemisia Gentileschi .

La Cassaria di L. Ariosto regia di A. Savelli , Tombola co i morto, I Rusteghi di Goldoni, Cani e gatti di E. Scarpetta, Assassinate la zitella di C. Pardini, Le sorelle Materassi .di A. Palazzeschi. Speriamo sia Femmina, Trasposizione teatrale dal film di Monicelli. Garage di M.Zannoni.HomeLife “Il Teatro in salotto” La stravagante sig. Savage di J. Patrik. “Amerigo Vespucci” di G. Del Bianco “ La cantatrice calva ” di Ionesco, “Cosi è se vi pare ” di Pirandello. “ The Dinner” di Moira Buffini.

Recital e liriche: Recital sulle liriche di Petrarca, Rassegna Teatro estate Poggio Gherardo 2004‐2005‐2006.

Lettura su Don Lorenzo Milani, recital sui brani della Divina Commedia “l’inferno di Dante”.

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne 2006. “ I canti Orfici ” di Dino Campana “Il miracolo di Firenze ” lettura dai testi del sindaco Bargellini sull’alluvione di Firenze.

Massimo

Vania

Oreste Elia

Formazione: dal 2003 al 2006 corso recitazione con Antonio Susini, Dal 2009 al 2018 presso Labad , laboratorio teatrale con Gabriella Del Bianco.

Teatro: 150 La gallina canta, Erano un po’ nervosi, di Achille Campanile.

Lungo pranzo di Natale di Thornton Wilder.

Cani e gatti, Miserie e grandezze del Camerino numero 1, Il povero Piero di A. Campanile, Pazze scene di un matrimonio , Il delitto di Lord Arthur Savile di O. Wilde, Confusioni di Ayckbourn, La Cantatrice calva di Ionesco, Domanda di matrimonio di Cechov, La sconcertante signora Savage di John Patrick, Dal voi al tu di Lanzara, Sorelle Materassi di Palazzeschi, Speriamo che sia Femmina.

Simonetta Ciatti

Musicista di formazione classica e pedagogica. Conduttrice ed organizzatrice di seminari, corsi di aggiornamento e di formazione musicale professionale per musicisti.

Formazione: 2015/2018 Labad Laboratori teatrali a cura di Gabriella Del Bianco – Teatro Sancat.

2017 Stage “Movimento e corpo nell’attore” con Riccardo Naldini, 2019 Workshop “Monologo teatrale” con Maria Paola Sacchetti – Cat 23

Teatro: 2016 The Fools , di Neil Simon – adattamento e regia di Gabriella Del Bianco, 2017 Le donne dei Rusteghi, tratto da “I Rusteghi” di Carlo Goldoni – adattamento e regia di Gabriella Del Bianco.

Stefano Salucci

Steve (Stefano) Salucci nasce a Firenze nel 1955, Da 40 anni fotografo per grandi agenzie di comunicazione e pubblicità, da alcuni anni è professionista a 360 gradi ed ha uno studio tutto suo, dove oltre alla fotografia si occupa della regia di corti pubblicitari e non solo.. Negli ultimi anni ha unito l’amore per la fotografia a quella per la regia di corti dove poter esprimere non solo con lo scatto, ma nel movimento della camera cogliere sensazioni, emozioni, e pathos di rara bellezza.

Fra i titoli di cortometraggi più noti c’è “La Marionetta” “Mio Padre”, e in lavorazione il lungometraggio “Orfeo e Euridice” Dentro le tre storie si presenta l’ennesimo dramma della violenza su le donne.

Dal 1980 a 1986 ha collaborato come assistente alla fotografia con Raffaele Pisù presso la TV Privata di RTV 38 di Firenze ad una serie di trasmissioni create da Raffaele Pisù, dove all’interno si formavano attori in una settimana, ogni fine settimana venivano messi in onda in concorso, e selezionati in trasmissione con il voto popolare. Negli anni 90 Ha collaborato come assistente alla fotografia ad un film Spagnolo con un regista spagnolo Emilio Martìnez Làzaro. Con attori italiani fra i quali Renzo Montagnani

Roberto Grassi

Tecnico e creatore delle scenografie. Organizzatore delle trasferte, trasporti, montaggi e smontaggi quinte e scene ed arredamenti di scena e degli spettacoli.

0Shares